Homework Tutor®
Metodo START

- DG -

"Non serve solo ripetere,

serve fare in modo diverso"

METODO START E HOMEWORK TUTOR®

ll metodo START si basa innanzi tutto sulla costruzione di routine finalizzate a favorire l’apprendimento e lo sviluppo di competenze esecutive utili per gestire in modo adeguato i compiti pomeridiani. Tali routine sono basate sull’introduzione progressiva di strumenti e strategie di pianificazione, organizzazione e verifica delle proprie attività.
 
Il modello si concretizza in un protocollo costituito da cinque fasi di lavoro. 1 - insegnamento di strategie e procedure; 2 - impostazione di routine; 3 - costruzione di abitudini; 4 - sviluppo di apprendimenti e generalizzazioni; 5 - sostegno all’autonomia, che si ripetono ciclicamente al fine di sviluppare e/o rafforzare le competenze esecutive del soggetto per fornire un’autonomia sempre maggiore.
 
Le aree di competenze all’interno delle quali intende operare il modello START sono definite dall’acronimo stesso: Spazio, Tempo, Attività (intesa come compito da svolgere), Revisione (intesa come spazio di verifica dell’attività) e Trasferibilità (intesa come spazio di lavoro sulla possibilità di rendere flessibili, e quindi generalizzabili, le competenze sviluppate nell’esecuzione di un compito).
 
Queste aree caratterizzano la natura di qualsiasi compito assegnato entro il contesto scolastico. In questo modo è possibile tutelare gli alunni più esposti a ritardi negli apprendimenti e a scelte scolastiche non completamente in linea con i loro reale interessi e le loro effettive potenzialità.

l modello START non si propone come intervento clinico, bensì come percorso di accompagnamento, addestramento e supporto rivolto a bambini con fragilità nella pianificazione, programmazione ed esecuzione dei compiti. L’esigenza cui si vuole rispondere è legata alle richieste che quotidianamente emergono dai “compiti”scolastici, da svolgersi in aula o in ambito domestico.

Con l’affinarsi delle competenze esecutive e di strategie sempre più mirate, gli alunni potranno successivamente ampliare le applicazioni in contesti operativi di diversa natura.

I principali obiettivi del modello sono:

  • ridurre il tempo dedicato al compito che, in parecchi casi, si dilata a dismisura, a causa di lacune nella programmazione e nell’organizzazione delle attività;

  • aumentare il livello di soddisfazione generale, sia del bambino che dell’adulto (insegnante/genitore), nella pianificazione, organizzazione e svolgimento delle attività scolastiche;

  • favorire l’autonomia dell’alunno nel ricercare, trovare e utilizzare adeguatamente aiuti in grado di supportarlo nell’esecuzione delle attività;

  • incrementare la qualità delle performance dello studente, in riferimento agli obiettivi formativi stabiliti dalla scuola per lo studente stesso.


Il metodo START può essere applicato, nelle sue varianti,  in ambito domestico da tutor formati, da educatori in doposcuola organizzati, da insegnanti direttamente in aula.

COMPETENZE

 

  • Sa effettuare l'analisi dei fabbisogni formativi di soggetti con difficoltà nell’apprendimento dovute a fragilità/difficoltà/disturbi nella organizzazione e pianificazione delle attività.

  • Sa effettuare la progettazione di un intervento di tutoring basato su un modello teorico di riferimento

  • Sa erogare un intervento di homework tutoring basato sul modello START

  • Sa effettuare la valutazione dei risultati di un intervento di homework tutoring

 

CONOSCENZE

 

  • Elementi di psicologia dell’apprendimento

 

  • Elementi di psicopatologia (ADHD, DSA, Disturbi specifici e aspecifici dell’apprendimento)

  • Metodologie di analisi delle competenze e pianificazione di interventi di tutoring

  • Fondamenti teorici e premesse del modello START per la stesura di un piano a sostegno dello sviluppo delle competenze esecutive

  • Processi di apprendimento e ruolo svolto dalle competenze esecutive nella mediazione dei processi di apprendimento stessi

  • Elementi di progettazione di un intervento di tutoring e di stesura di PDP

  • Metodologie per il recupero degli apprendimenti, lo sviluppo e la personalizzazione di un metodo di studio

  • Strumenti e strategie di intervento del modello START

  • Elementi di comunicazione interpersonale

  • Elementi di psicopedagogia  (modalità di rinforzo e di aiuto)

  • Elementi di psicologia dello sviluppo e dell’educazione (modelli teorici di riferimento e linee evolutive di sviluppo delle competenze esecutive)

  • Elementi di metodologia delle didattica

  • Metodi di valutazione degli interventi educativi

  • Strumenti per la valutazione dell'apprendimento

 

ABILITÀ

 

  • Sa applicare metodologie di rilevazione dei bisogni educativi e didattici del soggetto nel contesto sociale di riferimento

  • Sa applicare tecniche di analisi fabbisogni emersi e di costruzione di piani di intervento basati su un modello teorico di riferimento.

  • Sa utilizzare strumenti per la l'analisi di gap di competenze esecutive nel destinatario dell’intervento di tutoring

 

  • Sa applicare metodologie di pianificazione dell’intervento comprensive di preparazione, attuazione e verifica dell’efficacia dello stesso

  • Sa applicare metodologie di stesura contenuti didattici di potenziamento e recupero di fragilità di organizzazione e pianificazione

  • Sa utilizzare in modo adeguato strumenti e strategie del modello operativo di riferimento

 

  • Sa applicare tecniche di tutoring in ambito domiciliare

  • Sa applicare tecniche di aiuto e rinforzo efficaci

  • Sa costruire un piano didattico e gestirlo anche all’interno di una relazione a due

  • Sa utilizzare applicazioni metodologie didattiche differenti in conformità con i fabbisogni rilevati nel destinatario dell’intervento

  • Sa mantenere e sostenere la rete di attori coinvolti nell’azione di tutoring (genitori, scuola, educatori, ecc.)

  • Sa applicare tecniche di progettazione di un intervento di tutoring

  • Sa applicare metodologie di promozione dell’apprendimento basate su un modello teorico di riferimento

  • Sa applicare metodologie di verifica dell’efficacia dell’intervento svolto

 

  • Sa applicare tecniche di redazione di report di valutazione dell’efficacia, restituzione al committente e passaggio ad altri professionisti con cui il destinatario dovesse venire in contatto

Cerchi un Homework Tutor®

 

Cerca nell'albo Erickson o invia un messaggio utilizzando il modulo sottostante